10.1.06

Improbabilità, rimpianti, serate di gennaio

Bello avere amici che suonano. Un po' perché se l'8 gennaio non hai una cippa da fare puoi sempre andare al Nord-wind e passare una bella serata, e un po' perché così puoi continuare a darti un po' addosso perché tu invece non ci sei riuscita, a fare come loro (pur desiderandolo... e tanto...).
Ma no, ma no. Anzi, ogni volta che vado ad un concerto, dopo, anche alle 03:00 non c'è signora-di-sotto-con-bambini-piccoli-che-domani-c'è-scuola che mi riesca a staccare da loro, le mie donne a sei corde...
Vabé, nostalgie di un brillante futuro alle spalle.
Ad ogni modo, complimenti a loro, i Mens Agitat Molem (dottissimamente virgiliana, la citazione), alle loro chitarre memori del miglior post-rock anni '80 e '90, alle loro tastiere evocative e pompose ed ai loro vocalizzi ad ampio spettro. Bene, bene. Vi auguro tutto il bene possibile, figliuoli... ;)

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Cara, ora come faremo a sentirci visto che io sarò dall'altra parte del mondo. Il Sud è vicino??? Non so. ma questo è (se ti pare).

Saluti,
Ismaele.

Mr. Chinaski ha detto...

Cazzo...
Non sopporto le 21enni che parlano come fossero dei vecchi in fin di vita!!

Maat.
Vuoi suonare?
Cribbio, scegli lo strumento, prenditi un maestro (bravo, possibilmente) e inizia a suonare !!
Il genere...beh, di quello non hai bisogno.
Quello arriva da sè.

Sei responsabile di una vita che può essere grandiosa: la TUA.
Non sono frasi da cioccolatino, quelle che ti scrivo...

E arriverà il momento in cui sarà davvero troppo tardi per fare quello che avresti sempre voluto fare.

Cristo non sono soltanto io, a parlare...
Sono io...
E sono Federica.
E sono mio zio, che proprio oggi avrebbe compiuto 41 anni.
E sono la mia prof.ssa d'italiano: alla memoria della quale hanno intitolato una palestra.
La stessa che arrivava in aula,si toglieva la parrucca e,tra le lacrime, chiedeva a dei ragazzini spaventati di 13anni perchè la vita fosse così meschina con lei..

Cribbio...
Non dovrei lasciare commenti in un blog quando sono sconvolto e ubriaco allo stesso tempo...

Concludo -
Il cielo mi fulmini se quando mi sarò liberato dall'università, non mi iscriverò al conservatorio...

Maat ha detto...

Non che tu non abbia ragione, ma il problema risiede nel fatto che, a livello nemmeno tanto inconscio, io troppo voglio e nulla stringo e fondamentalmente non desidero che la situazione cambi.
In altre parole, come dicevo prima, il mio egocentrismo sfrenato mi impedisce di rinunciare a qualsiasi cosa.
Un esempio: mi dici "Cribbio, scegli lo strumento, prenditi un maestro (bravo, possibilmente) e inizia a suonare !!", ma forse non sai che io ho preso lezioni per circa due anni...
Dopodiché ti chiedo io: è possibile diventare una brava musicista avendo la possibilità di esercitarsi per un'ora alla settimana (ora peraltro solo mediamente distribuita: in genere accade che un giorno suoni per quattr'ore e poi per un mese non tocchi lo strumento - non foss'altro per il dolore ai polpastrelli che oramai hanno perso qualsiasi genere di callosità -.-)?
Si può diventare scrittori di successo solo aprendo un blog?
Si può diventare filosofi per grazia delle nozioni dell'Abbagnano Fornero e di qualche discussione in rete tra amici?
Si può diventare dei bravi ingegneri... così facendo?

Vedi, se anche io mi dedicassi ad una sola cosa per volta, finirei in uno stato acutamente depressivo di gran lunga peggiore dell'attuale perchè sentirei di essermi accontentata solo di qualcosa. E io, invece, voglio tutto. ;)

Mr. Chinaski ha detto...

Maat...rilassati.

Lasciati andare.
Non pensare alla meta - goditi il viaggio, dannazione...

Sei abbastanza brillante da farti notare da qualcuno perciò...relax...

Maat ha detto...

Addirittura... grazie ;)

Ma ti dirò, sto davvero imparando a rilassarmi. Giuro, se mi lamento di me stessa è solo perchè godo follemente nell'interpretare il ruolo della giovane Werther delle mie beneamate... E lo so e in fondo non mi prendo mai così sul serio. Don't worry :D

(grazie ancora!)

Mens Agitat Molem ha detto...

Ciao Maat,
grazie per i commenti positivi sul nostro gruppo(chi ti scrive è il tastierista dei Mens Agitat Molem)!
L'energia che riesci a ricevere e a trasmettere con la musica ti porta a scavalcare qualsiasi barriera e incertezza tanto da riuscire a far schioccare quella scintilla che vuole diventare fiamma...a tutti i costi!!
Leggere questo tuo commento ci rende sempre più convinti del nostro progetto e sicuri di riuscire presto a "muovere l'universo"...
Un abbraccio,
Mens Agitat Molem