1.5.06

[D]eliberatamente [D]edicata

Per tutto il tempo che ci è sempre stato negato
che per averlo abbiamo spesso rapinato
per le mie dita nella tua bocca per la tua saliva
per le tue mani

Per il mio tempo che nei tuoi occhi è imprigionato
per l'innocenza che cade sempre e solo a lato
per i sussurri mischiati con le nostre grida

ed i silenzi

Per il tuo amore che è in tutto ciò che gira intorno
acquista un senso questa città e il suo movimento
fatto di vite vissute piano sullo sfondo

Un altro giorno un'altra ora ed un momento
dentro l'aria sporca il tuo sorriso controvento
il cielo su Torino sembra muoversi al tuo fianco
tu sei come me
Un altro giorno un'altra ora ed un momento
perso nei miei sogni con lo stesso smarrimento

il cielo su Torino sembra ridere al tuo fianco
tu sei come me

Un altro giorno un'altra ora ed un momento
dentro l'aria sporca il tuo sorriso controvento
il cielo su Torino sembra muoversi al tuo fianco
tu sei come me

Per questa rabbia che in punta al mio palato sfiora
la nudità della tua intelligenza e ancora
per il tuo corpo altare ed unica dimora
ti sto cercando

Per ritrovare tutto il possibile del mondo
ora e dovunque per spingere sempre più a fondo
senza pensare senza timori nè domani
tra queste mani

Un altro giorno un'altra ora ed un momento

dentro l'aria sporca il tuo sorriso controvento
il cielo su Torino sembra muoversi al tuo fianco
tu sei come me
Un altro giorno un'altra ora ed un momento
perso nei miei sogni con lo stesso smarrimento
il cielo su Torino sembra ridere al tuo fianco
tu sei come me
Un altro giorno un'altra ora ed un momento

dentro l'aria sporca il tuo sorriso controvento
il cielo su Torino sembra muoversi al tuo fianco
tu sei come me

Un altro giorno un'altra ora ed un momento
perso nei miei sogni con lo stesso smarrimento
il cielo su Torino sembra ridere al tuo fianco
tu sei come me
Un altro giorno un'altra ora ed un momento
dentro l'aria sporca il tuo sorriso controvento
il cielo su Torino sembra muoversi al tuo fianco
tu sei come me
Un altro giorno un'altra ora ed un momento

perso nei miei sogni con lo stesso smarrimento
il cielo su Torino sembra ridere al tuo fianco
tu


3 commenti:

Ismail ha detto...

Cercando di legger far le righe e di trovare un non-senso al perchè scritto, mi sono inbattuto in uno spledidio dimenticato scrittore che ha fatto della sua vita il vero lascito a noi.
Sogni, amore e morte, marchiati a fuoco sulla propria pelle. Una splendida, deliziosa scoperta. Inattesa e gentile, per caso sbocciata in una nottata di maggio.

Ora è qui, sul tavolino del bar alla rotonda di Rrogozhinёa, aspettando un qualsiasi polveroso mezzo che mi riporti a Tirana.

Con felicità,
Ismaele.

Maat ha detto...

Ismail ha detto:
Cercando di legger far le righe e di trovare un non-senso al perchè scritto


Ma è molto semplice, kaka. Un omaggio all'amore, che tutto può... ;)

Ismail ha detto:
mi sono inbattuto in uno spledidio dimenticato scrittore


E chi è mai costui che trafigge l'immaginario del sommo Kadare? Illuminami, mio caro!

Mr. Chinaski ha detto...

eh eh eh...
Riconoscerei quel baffetto malefico tra mille!!

eh eh eh...

(Cavolo, era parecchio che non mi facevo un giro per blog...fortunatamente, ho ripreso a studiare, quindi a girare per blog...)


L'amore che tutto può...chiederò a lui per riavere indietro la mia videocamera!
Baci...