26.2.07

10 cose che avreste dovuto sapere sull'equitazione...

... e che non avete mai chiesto, perché siete dei maledetti spocchiosi e credevate di non averne bisogno.

1. L'equitazione è uno sport.

Uno sport vero, nel senso che uno suda, dimagrisce, si fa i muscoli e torna a casa coll'acido lattico nelle vene.
No, non è che il cavallo si fa il mazzo e tu stai spaparanzato tipo in poltrona. Esiste una lunghissima serie di esercizi massacranti per il cavaliere, e tutto non per il mero gusto di rassodarsi le chiappe, bensì per rendersi capaci di restare in sella in (quasi) tutte le situazioni.Avete presente quel grazioso "su e giù" che il cavaliere fa sulla sella quando il cavallo trotta? Provate a fare lo stesso senza staffe.
Le staffe sono un utile appoggio attraverso cui il cavaliere trasferisce parte del suo peso al cavallo e quindi a terra, ma egli deve garantirsi sicurezza mediante una pressione forte e continua delle gambe sulla sella, il che mette paurosamente sotto sforzo i muscoli dell'interno coscia.
Inoltre: un cavallo può sollevare un uomo di 70 kg col solo collo, senza particolare sforzo. Credete dunque che questo collo non abbia la forza sufficiante a vincere quella delle vostre esili braccine? Bicipiti, tricipiti, deltoidi e dorsali non se la passano meglio degli adduttori della coscia.

2. L'equitazione non è una cosa per signorine con la puzza sotto il naso.

E qui si potrebbero aprire fior di parentesi, che riassumerò nei seguenti punti:
- il cavallo non si pulisce da solo e non esistono folletti magici che lo facciano per voi dopo il tramonto. Se vorrete andare a cavallo dovrete avere a che fare di frequente con fango, terreno, polvere, escrementi vari, bave e peli, peli, peli.
- di per sé, la cura del cavallo è faticosa quanto la monta. Una serie potenzialmente infinita di operazioni precede e segue il momento della monta, la maggior parte delle quali prevede a sua volta fatica fisica direttamente (strigliate o tosate più di due cavalli di fila e comincerete a credere all'incredibile) o indirettamente (trasporto di oggetti pesanti disseminati in genere ovunque per la scuderia), e comunque non vi permette, se siete donne, che la vostra manicure duri più di 45 secondi. Se siete uomini, 30 secondi.
- il cavallo è allo stesso tempo immensamente più forte e immensamente più stupido di voi. Il che, credete, causa una lunga serie di inconvenienti. L'animale ha spesso emozioni per noi non sempre sensate e non è detto che sia semplice tenere a freno 600 kg di "emozioni insensate".


3. Per imparare ad andare a cavallo ci vogliono anni di apprendimento ed esistono varie scuole con metodologie diversissime tra loro.

Quindi, per pietà, non dite che sapete andare a cavallo se una volta a Pasqua avete fatto un giretto in campagna a dorso di mulo.


4. Il cavallo è un essere pensante.

Checché io stessa abbia detto della esiguità delle potenzialità intellettive di un cavallo qualora rapportate a quelle di un uomo (e ci sono comunque casi umani che renderebbero a questo proposito il dibattito assai interessante), l'animale è capace di ragionamenti assai lucidi, per quanto semplici. Un cavallo capisce con semplicità se un cavaliere è principiante o esperto ed agisce di conseguenza (coi principianti portando pazienza, sì, ma anche prendendosi libertà che l'esperto non gli lascerebbe), percepisce ansie e sicurezze del partner, esprime con estrema chiarezza bisogni, paure, allegria, nervosismo, rabbia, noia, affetto e spensieratezza. Riconosce persone e cose, impara in fretta, anche a prendervi in giro.

5. Il cavallo non è un essere umano.

E quindi non lo riempite di ninnoli e fiocchettini per lui completamente privi di significato. Non pretendete che sopporti bambini che gli scorrazzano tra le gambe o gli si attacchino alla coda. O che accetti smancerie a tempo indeterminato: le dimostrazioni d'affetto sono gradite, ma senza eccessiva invadenza.

6. Chi va a cavallo non è un fantino.

Un fantino è esclusivamente il cavaliere che partecipa alle gare di galoppo o di corsa ad ostacoli; gli altri vengono detti semplicemente cavalieri ed amazzoni, a seconda del sesso. E non devono attenersi a restrizioni di peso ed altezza, perché esiste un cavallo per qualsiasi stazza.

7. Andare a cavallo non fa venire le gambe storte.

Fidatevi.

8. Da cavallo si cade.

E molto, decine di volte, soprattutto all'inizio. Dunque non crediate che ogni caduta da cavallo presupponga nella migliore delle ipotesi una paralisi totale del malcapitato solo perché è accaduto a Christopher Reeves; la maggior parte delle cadute avviene senza alcuna conseguenza (se non per l'amor proprio). La prudenza, ovviamente, non è mai troppa, e quindi è d'obbligo l'uso del cap (casco con mentoniera, rivestito in velluto).

9. Il cavallo non salta a comando.

Sembra che una delle curiosità che più affliggono i profani dell'equitazione sia questa. Mi è stato chiesto una marea di volte se i cavalli, posti di fronte ad un ostacolo, saltino spontaneamente o abbiano bisogno di uno specifico comando per farlo.
Ma porca miseria, credete sul serio che un mammifero, se diretto a 60 all'ora contro una parete di legno, ci si chiatri su fracassandosi le ossa a meno che non lo diciate voi?! Ma è chiaro che un cavallo salta ugualmente, se ne ha voglia. La riuscita tecnica di un salto deriva però ovviamente dall'affiatamento del binomio, dalla correttezza dell'avvicinamento all'ostacolo e quindi anche in gran parte dalle prestazioni del cavaliere.


10. Per andare a cavallo non è necessaria una giacca rossa con le code e dei pantaloni bianchi.

Il che fa il paio col punto 2. Gli abiti che userete per andare a cavallo si sporcheranno ed usureranno con facilità. Esiste quindi un abbigliamento specifico, con tessuti e cuoiami studiati per resistere nelle zone di particolare stress e creare la massima comodità, ma non si tratta comunque dei pantaloni bianchi e della giacca rossa che figurano nell'immaginario comune. Quelli sono abiti esclusivamente per la monta inglese, da concorso, e in ogni caso si differenziano a seconda delle discipline.
E non solo: per la monta western, non è che uno si mette un cappello a larghe tese, gli speroni a stella, comincia ad agitare braccia e gambe gridando "yyyyyyehhaaa!" e il gioco è fatto...

***

Bene, spero che questo sussidiario vi sia stato utile, ma soprattutto spero sia utile a me, acciocché alla prima colossale stronzata che mi viene detta o richiesta io possa direttamente indirizzarvi qui ed utilizzare in modo più proficuo il mio scarso tempo.

Sentitevi dunque pure liberi di chiedermi tutto quello che volete, purché non trovi già risposta in queste 10 maledettamente frequently asked questions.

A presto ;)


50 commenti:

diogene82 ha detto...

Non mi sembra vero... anche tu appassionata dell'equitazione! Il mio cavallo (rectius compagno) si chiama Tamugno... E allora ancora scettica sul "sollen"? ;)

Maat ha detto...

Sbalorditivo. E dove monti? Fai gare?

doonie ha detto...

dirò qualcosa di profondamente politically scorrett

a me piace la carne di cavallo.

so che mi odierete :(

Maat ha detto...

Risponderò con qualcosa di ancora più scorretto.

Anche a me.

Se da anni evito di mangiarla, è solo per un briciolo di coerenza. :)

diogene82 ha detto...

Ne ho girati di maneggi... Attualmente sono iscritta presso il circolo Fox Trot di Bitritto. Con Tamugno ho partecipato a vari concorsi di salto ostacoli ma, causa laurea prima ed età del cavallo adesso, ho dovuto abbandonare l'attività agonistica. E tu?

Maat ha detto...

Diciamo che sto nella stessa barca, quand'ero più piccola ho partecipato anch'io a vari concorsi di s.o., e mi piaceva da matti. Però per questioni di tempo il primo grado non l'ho mai preso, per cui nulla sopra la B5.
Ora sono anni che non gareggio più, riesco a montare in media una volta alla settimana, o anche meno. Sigh. Dannata università.
Ad ogni modo io monto da sempre al Tabrata, un piccolo maneggio tra Valenzano e Adelfia.

Ferenczi ha detto...

Essere vero che Cicciolina aveva rapporti con cavalli?

Maat ha detto...

Probabile. Non la invidio.

TheLegs ha detto...

Sto ancora ridendo... soprattutto per l'idea del mammifero che si chiatra a 60 all'ora contro il muro solo perché ci siamo dimenticati di dirgli di saltare... :D

Marco ha detto...

premetto che non ho ancora letto il post, però ho letto il titolo e mi basta per farti questa domanda: dove monti?

non credo al centro ippico LOBAR, ti avrei vista altrimenti.. :D

no, non sono io l'appassionato, lo è la mia ex.. :P (che purtroppo mi costringeva ad andarla a prendere da equitazione..altrimenti diceva che non l'amavo..)

Maat ha detto...

Carina lei... allora leggi i commenti e troverai la risposta alla tua domanda ^^

federico ha detto...

Mi hanno sempre impaurito i cavalli, non ho mai avuto il coraggio di provare. Magari con questo vademecum (scusami il termine) riuscirò finalmente a vincere la paura e tentare...
a proposito, ottimo blog! ;) assai, incuriosente, passerò spesso...

federico
accentosvedese.blogspot.com

Maat ha detto...

Grazie, sempre benvenuto!! ^_^

ABS ha detto...

Grande post!! Non sapevo della leggenda metropolitana sulle gambe storte, mentre, come per altre attività/sport/ecc., mi fa sempre sorridere vedere o sapere che la gente che si fissa su un paio di aspetti (spesso secondari o trascurabili), e reitera le stesse, prevedibili domande... :D insomma, quasi come se in tanti si fossero messi d'accordo, facendosi venire gli stessi dubbi strani...

giac ha detto...

post utilissimo che consiglierò a tutti quelli che, sapendo che da qualche mese mi sono deciso ad iniziare a montare, continueranno a chiedermi: allora com'è andare a cavallo?

davvero, c'è tutto quello che sto imparando, con fatica, sudore (gli altri invece mi sembrano sempre così asciutti e composti...boh) e finta disinvoltura davanti alla insegnante inglese...

Ho un unico appunto. Sarà vero che il cavallo salta da solo, però proprio se ne va della sua vita: a me si rifiuta anche solo di passare sopra all'asta orizzontale di un ostacolo appoggiato casualmente per terra. E ha mille modi diversi per farlo: deviando, sgroppando, bestemmiando, o anche solo guardandomi male... ormai ha capito chi comanda, cioè lui.

Maat ha detto...

Eheheheh. Capita :D
Ci vuole tempo per ogni cosa, e a te serve quello per trovare l'affinità elettiva col tuo compagno.
Io ormai ho il mio amico in mezzafida da tempo, e comunque lavoriamo insieme da anni, quindi l'intesa è eccezionale. Vedrai che andrà sempre meglio, se saprai superare i periodi di frustrazione iniziali. Ne ho avuti anch'io, finché non ho trovato la mia anima gemella :)

Pitonti ha detto...

Più di 30 cm?

antonio ha detto...

Ciao da Antonio, l'altro giorno mentra andavo a cavallo, mi è scivolata la sella, e mentre cadevo nn potuto fare niente per evitere il fallo del cavallo, in chiaro stato di erezione, tu che ne capisci di cavalli, da cosa può essere causato?

luigia pallavicini ha detto...

antonio è la gente come te che rovina questi ottimi blog, dovresti vergognarti

Maat ha detto...

Ho un blog in cui i commentatori se la cantano e se la suonano da soli... questo fa senz'altro di me una star (pavoneggiandosi).

Anonimo ha detto...

wow,bellissimo,io monto da tanto tempo,e vorrei dire che non sono una fantina ma una amazzone nonostante pratichi il salto ad ostacoli... finalmente qualcuno che ha le palle per dire queste cose! stupenda l'idea dei principianti che pensano che l'amazzone o il cavaliere dia il comando di saltare! grande persona quella che l'h scritto... by Lazzarella '94 da Tito provincia di potenza,basilicata italia! per gli ignranti che non lo sanno!

Lazzarella 94 ha detto...

c'è nessuno? dai vorrei parlare con persone che hanno la mia stessa passione... comunque la mia cavalla è una Lipizzana e si chiama Sellèria...

Maat ha detto...

Io invece ho in mezzafida un castrone murgese di nome Ispano. Io monto circa da quando avevo la tua età (se sei del '94 come dici nel nick) e per questo per molti dovrei passare ad un cavallo più "tecnico"; tuttavia il mio amico ed io siamo troppo affezionati e non riesco a fare simili ragionamenti... inoltre ormai da tanto non riesco a fare concorsi perché mi alleno pochissimo (una volta a settimana in media) e come dicevo non ho mai preso il primo grado: quindi Ispano, che è un saltatore assai volenteroso nonostante la razza, può "andar bene" per me che comunque oltre la B5 non vado.
Ma, ripeto, è più una questione affettiva: sono sicura che faccio meglio a prendermi cura di lui, con cui l'affinità è eccezionale (ce la invidiano tutti :D), che non dedicarmi ad un altro cavallo che non riuscirei mai a conoscere bene montandolo così poco. :)

Lazzarella '94 ha detto...

la mia cavalla è una pigona ed è anche diffidente! ci sono voluti 6 mesi per riusciure a convincere quella testa dura che si potva fidare di me... a volte mi rifiuta gli ostacoli solo perchè le ho fatto un torto giorni prima...
cmq... buona Pasqua!!
:)

Lazzarella'94 ha detto...

comunque se vuoi fare un giro sul mio blog...
blog.libero.it/Lazzarella94...
ps...vorrei praticare monta minorchina....
scusatemi,sono completamente fuori!

Anonimo ha detto...

io a-d-o-r-o i cavalli

Anonimo ha detto...

io sono una principiante qualcuno potrebbe consigliarmi qualcosa o rivelearmi dei trucchi per montare come si deve...grazie mille

Anonimo ha detto...

Finalmente qualcuno che mi capisce sul cavallo.
tutti i miei amici hanno da ridire sul mio sport.
Dicendo che NON è uno sport.
vorrei tanto metterlo nel io blog,posso?
farò qualche cambiamento,però,in fondo lascierò i ringraziamenti a chi ha fatto il blog:se mi dite il nome.

Maat ha detto...

Sinceramente non è di troppa educazione chiedere di poter copiare qualcosa sul proprio blog.
La risposta quindi sarebbe un benevolo no, ma potresti sempre scrivere qualcosa di tuo e poi mettere un link a questo mio post perché venga letto insieme al tuo.

Anonimo ha detto...

io volevo far capire solamente ad alcune persone,la vera faccia dell'equitazione,cmnq cercherò di crare un testo mio,ma posso prendere alcuni spunti da questo?

Maat ha detto...

Accordato!

Citando la fonte, mi fai ancora più felice ;)

Maat

Anonimo ha detto...

grazie mille,non sai quanto sia importante,sono stufo delle persone che sfottono.

cmnq scriverò il nome del sito

grazie ancora

Maat ha detto...

Beh allora magari dimmi il nome del tuo! :)

Anonimo ha detto...

ora non mi va cmnq è su msn e ha qualche problema di configurazione

t dò l'indirizzo e-mail casomai

Anonimo ha detto...

http://racab3.spaces.live.com/

Anonimo ha detto...

via... t lascio
ciao

Anonimo ha detto...

sostanzialmente concordo, anche se non tutti i cavalieri o amazzoni trattano l'argomento con questo spirito... diciamo un po' saccente ( non te la prendere... ) in ogni caso visto lo spirito, appunto, credo che da sportiva quale sei sia importante che tu lo sappia: l'acido lattico si accumula nei muscoli e non nelle vene. ciao

anna ha detto...

io monto da Lo.Bar.!

anna ha detto...

perchè ho la sensazione di sentirmi sempre un tronco rigido e stupido che mal si lega con i movimenti del cavallo?????????????uff

KiKKa ha detto...

Le tue 10 “regole” sono molto carine ma permettimi di dissentire su un paio di cose:
- i cavalli non sono per niente meno intelligenti delle persone! Semmai è il contrario, capiscono tutto ciò che c’è da capire, con meno tempo e sforzo rispetto ad un essere umano.
- Non tutti i cavalli hanno una voglia matta di saltare, se mandi contro un muro a 60 km all’ora un cavallo che non ha voglia di saltare, quello non ci mette molto a girare e a spiaccicare solo te su quel muro…

P.S. Io sono di Bari e circa 10 anni fa montavo Ispano, al Tabrata, come sta? E India e Dylan ci sono ancora? E il figlio di India che aveva un nome allucinante che ora non ricordo?
Me ne sono andata da lì per le persone che c’erano prima e sono contentissima di averlo fatto, ora monto in uno splendido posto, con splendide persone e lì ho trovato il cavallo che da 5 anni è la parte fondamentale della mia vita!!!

P.P.S: per la ragazza del Lobar, ho conosciuto molte persone di quel circolo e se ne sono andate tutte da lì, forse il tuo disagio non è dovuto solo a te, ma forse ti ci fanno sentire così???

anna ha detto...

sono sempre io, quella del Lobar...allora vi prego consigliatemi un altro posto nel minor tempo possibile..perchè dovrei rinnovare l'abbonamento lì proprio a fine settimana!...
iannadb@libero.it
grazie!!!! :-(

Anonimo ha detto...

salve a tutti...
volevo spendere due parole per il Circolo Ippico Lobar...
il posto lo conosco lo conosco molto bene...è vero l'istruttore è un pò severo...ma sl xkè svolge il suo lavoro cn il cuore e vuole ottenere il massimo dai suoi allievi...se questo è un peccato...!?! se potete ditemi cosa ne pensate...grazie

Anonimo ha detto...

allora questo gestore blog esiste?

Anonimo ha detto...

allora questo gestore blog esiste?

Anonimo ha detto...

sono curioso di conoscerlo perchè fa un ottimo lavoro....ci fa conoscere il mondo dei cavalli su internet...

Anonimo ha detto...

cmq mi chiamo nicola...scusate se non mi sono presentato

Anonimo ha detto...

Ciao io mi chiamo Fedetrica, anche io monto a cavallo.Però se mi è concesso dirlo ank'io non sono d'accordo che il cavallo sia stupido, anzi tutto l'opposto! Non bisogna paragonare la sua intelligenza a quella dell'uomo. Inoltre sembra un inferno da come lo dici te andare a cavallo, va bene che è faticoso, ma alla fine ti senti soddisfatto se puoi stare con il tuo cavallo, accudirlo ecc.Per me credo che non sarebbe affatto un peso se ne avessi uno.Quanto mi piacerebbe!ciao ora vado a cena!!

Anonimo ha detto...

io vado a cavallo da 7 anni e ho cominciato da piccolissima, e veramente, è bellissimo.. giusto quello che hai scritto.. è mitica l'equitazione e favolosi i cavalli, nessuno può prenderli in giro.. x quanto mi riguarda, io praticavo salto ostacoli, ma per ora mi limito a fare (aspettando ansiosamente l'estate) qualche passeggiata e qualche trekking.. bellissime le galoppate in riva al mare di quest'estate.. e il sogno di volare su un ostacolo insignificante (1.10 m) ma grandioso... bello.. cmq

Silvia Foco ha detto...

Possiamo anche dichiarare che chi va a cavallo fa 'equitazione' e non 'ippica' e che la scuderia si chiama appunto 'scuderia' e non 'stalla'?
Grazie par l'ottimo pezzo.

MargheTrip ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.